Dancalia 3

dal 27 ott al 4 nov 2018

Da quando nel 2013 ho creato "Ospiti in Africa" questa è la 3° volta che propongo lo stesso viaggio in Dancalia, perché? Innanzitutto perché è veramente bello, collaudato, perfetto a qualsiasi calcolo tempistico: una meravigliosa, breve avventura immersi in un paesaggio surreale, psichedelico, primordiale, qualcuno ha scritto che la Dancalia è il luogo più simile, il luogo che più assomiglia al giorno della Creazione! Vulcani, gyser, sterminate pianure di sale, laghi salati, caldo tanto caldo, e qualche solitario Afar, il popolo della Dancalia, l'irriducibile gruppo etnico che abita e vive a cospetto di una natura violenta, dura, non per chiunque. Per vivere in Dancalia bisogna essere Afar o uomini eccezionali, anche se per noi viaggiatori sarà solo splendore degli occhi che ricompenserà qualche inevitabile disagio del viaggio. Ci tengo subito a chiarire, che questa volta non sarò io ad accompagnare il gruppo, ci sarà mio cugino Luca, con elevata esperienza di coordinatore tecnico-logistico del viaggio, sia in Africa che in tutto il mondo. 

 L'impressionante caldera dell'Erta Ale                                                 l'idea di infinito che trasmette la Piana del Sale                              i colori psichedelici di Dallol 

Itinerario

sabato 27 ottobre: partenza dall'Italia con volo serale Ethiopian diretto sia da Roma che da Milano su Addis Abeba. Tuttavia ognuno è libero di raggiungere la capitale etiope anche prima o con un altro volo, su richiesta posso aiutare ad organizzare la logistica. 

domenica 28 ottobre: arrivo al mattino presto ad Addis Abeba, sbrigate le formalità doganali con acquisto del VISA per 50 $, inizia il tour. Lungo il percorso si incontrano numerosi villaggi e chiesette tradizionali, in una vegetazione composta soprattutto da Euforbie e Aloe. Pranzo lungo il percorso e sosta al villaggio di Sembete dove si tiene il mercato domenicale con gruppi etnici Oromo, Afar, Amhara e Argheba. Arrivo nel tardo pomeriggio a Dessié, cena e pernotto all'Hotel "Time". 

lunedì 29 ottobre: Prima colazione e partenza per Afdera. Sosta a Bati dove si tiene il mercato settimanale del bestiame e dei cammelli più grande di tutta l’Africa. Pranzo e arrivo nel pomeriggio per cena e pernottamento all'hotel "Basha Amare" ad Afdera. 

martedì 30 ottobre: Dopo la prima colazione visita alle saline del lago Afdera; dopo, la pista si snoda tra sabbia e lava in direzione del vulcano Erta Ale dove una volta arrivati si attende il tramonto prima della salita. Per arrivare alla vetta ci vogliono circa 3 ore e mezza, qui si cena e poi si scende nel cratere del vulcano fino all’orlo della caldera dove lo spettacolo è unico. Pernottamento in capanne a bordo del vulcano. (il dislivello del trekking non è elevato e nemmeno impegnativo, tuttavia per chi ha bisogno può prendere a nolo un cammello) 

mercoledì 31 ottobre: Prima dell'alba si inizia la discesa dal cratere al campo base dove si fa colazione. Partenza per la piana del sale e proseguimento per Hamed Ela con la possibilità di vedere le lunghe carovane di cammelli che si incamminano verso Macallè. Cena e pernottamento in tenda.

giovedì 1 novembre: Dopo colazione partenza per Dallol, “la collina degli spiriti”, il punto più basso del continente con 116 metri sotto il livello del mare. Sosta alla base della collinetta e poi in mezz’ora si arriva in cima per ammirare uno spettacolo che riempie gli occhi, pieno di colori accesi e di formazioni saline dalle diverse forme. Visita di Assale con l’osservazione del processo di estrazione e lavorazione manuale del sale, nel pomeriggio si raggiunge Asso Bole, dove le carovane si fermano prima di cominciare il lungo viaggio verso i mercati dell’altopiano o prima di affrontare il deserto del sale. Cena e pernottamento in tenda.

venerdì 2 novembre: Prima colazione ed inizio del trekking (15 km) lungo la pista che si inoltra nel canyon del fiume Saba; la salita è continua e lieve; continui gli incontri con le carovane e spesso si può fare il bagno nelle anse del fiume. Arrivo nel pomeriggio al villaggio di Melabday, cena e pernottamento in tenda.

sabato 3 novembre: Dopo colazione si esce dalla Dancalia in direzione Makallè, camere in day-use (4 x 1 camera) all'hotel "Axum". Rientro ad Addis Abeba con volo Ethiopian da Makallè e coincidenza del volo internazionale per l'Italia. 

QUOTE:

6/7 PERSONE: 1500  euro (con cambio euro/dollaro a 1.23)

8/9 PERSONE: 1380 euro (con cambio euro/dollaro a 1.23) ovvero 1700 USD 

10/11 PERSONE: 1300 euro (con cambio euro/dollaro a 1.23) ovvero 1600 USD

Il prezzo è in euro, ma la transazione con l'agenzia locale che organizza il viaggio sarà calcolata in dollari; per questo ho specificato il tasso di cambio ad oggi 14 aprile 2018: se il tasso sale il viaggio costerà di meno, se scende qualcosa in più. 

LA QUOTA COMPRENDE

Trasferimenti con veicoli fuoristrada con carburante e autista, guida parlante italiano, alloggio in pensione completa, materiale da campeggio (tranne il sacco a pelo, anche se in Dancalia fa talmente caldo che potrebbe bastare un sacco lenzuolo) e cucina, giorni di campeggio a pensione completa con cuoco, veicolo d’appoggio per emergenze e trasporto materiale da campeggio e cucina, acqua minerale ai pasti ed in viaggio, ingressi alla zona Afar, scout e milizie.

LA QUOTA NON-COMPRENDE

Volo internazionale, volo interno, mance, bevande, ingressi per videocamere, assicurazione personale di viaggio, visto di ingresso in Etiopia.

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL VIAGGIO:

io non sono un'agenzia di viaggio: mi occupo unicamente di far da tramite tra il gruppo e l'agenzia turistica locale che organizza il viaggio, prendendomi cura delle esigenze di ognuno. E' necessario sottoscrivere un'assicurazione personale e versare come acconto con bonifico internazionale un importo di 300 euro direttamente all'agenzia Etiope che organizza il viaggio. 

VISA: si prende in arrivo al costo di 50 $

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

© 2013 Ospiti in Africa